Facebook youtube instagram google rss

Museo della Carta - Fabriano

Facilmente raggiungibile dall’autostrada A14 uscendo ad Ancona Nord, direzione Roma, oppure dalla superstrada 76, uscita Fabriano Est, il Museo della Carta illustra come durante la Signoria dei Chianelli, signori di Fabriano dal 1378 al 1435, Guido Napoletano conferì stabilità economica alla famiglia controllando le attività manifatturiere locali e in particolare la produzione ed il commercio della carta.

La ripresa in tempi moderni del settore cartaio a Fabriano è attribuita a Pietro Miliani (1744-1817) il quale, da modesto dipendente, divenne dapprima “conduttore” e successivamente proprietario di cartiere.

Nel 1782 nasce la Cartiera Miliani che fu l’unica, in tutto il suolo pontificio, a produrre la cosiddetta Carta di Francia. Il momento più critico della Cartiera Miliani risale al secolo scorso quando, dopo la caduta del fascismo, il suolo italico venne occupato dalle truppe tedesche, bombardate dagli aerei anglo americani. Ciononostante la produzione nello stabilimento principale di Fabriano ed in quelli decentrati di Pioraco e Castelraimondo continuò ed attualmente le “Cartiere Miliani Fabriano” fanno parte del gruppo Fedrigoni.

 
 
Condividi questo articolo

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.