Facebook youtube instagram google rss

Federico II - Jesi

Federico II Hohenstaufen, o Federico II di Sicilia o di Svevia (Jesi, 26 dicembre 1194 – Fiorentino di Puglia, 13 dicembre 1250), fu re di Sicilia, di Gerusalemme, imperatore dei Romani dal 1.220 al 1.250, re d’Italia e di Germania. Il suo regno fu caratterizzato da una forte attività legislativa e di innovazione tecnologica e culturale, volte ad unificare le terre ed i popoli, fortemente contrastata dalla Chiesa.

Fu apprezzabile letterato, convinto protettore di artisti e studiosi e la sua corte divenne luogo di incontro fra le culture greca, latina, araba ed ebraica. Federico nacque nel 1194 da Enrico VI, figlio di Federico Barbarossa, e da Costanza d’Altavilla, figlia di Ruggero II il Normanno, a Jesi, nella Marca anconitana, mentre l’imperatrice stava raggiungendo il marito a Palermo, incoronato il giorno prima, 25 dicembre, re di Sicilia.

Costanza fece battezzare il figlio nella Cattedrale di Assisi imponendogli il nome di Costantino. Enrico VI qualche mese più tardi ripristinò la priorità della casata paterna, decidendo di chiamarlo Federico Ruggero Costantino. All’età di trent’anni istituì a Napoli la prima Università statale e laica della storia d’Occidente. Federico morì vittima di un’infezione intestinale. Secondo un’altra versione fu avvelenato.

 
 
Condividi questo articolo

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.